Progetto CMR 1994-2004

Data 2 dicembre 2004

Categorie Pubblicazioni

progetto_cmr

Come eravamo …come siamo …come saremo!

Il 20 luglio 1993 un incredibile evento cambiò la mia vita: la nascita di Valentina, mia figlia, la prima dei tre bambini che oggi ho!
Pochi giorni dopo, il 3 settembre il giorno prima del mio compleanno, mi fu consegnata una lettera dal direttore della società dove lavoravo comunicandomi che a causa del difficile momento, c’era poco lavoro e doveva risparmiare, quindi, dopo sette anni, dovevo trovare una nuova occupazione. Furono giorni di grande tensione emotiva, quando un’amica che lavorava insieme a me disse: “Massimo, perché non proviamo da soli! Ho un amico che lavora per una multinazionale e devono rivedere i loro uffici”. Così accadde che ci ritrovammo noi due e un terzo amico con cui avevamo lavorato negli anni precedenti pronti a trovare il nostro primo cliente. L’idea era di mettere a frutto l’eperienza maturata nella progettazione degli uffici e di offrire qualcosa di diverso al mercato italiano colpito dalla crisi economica: la razionalizzazione e ottimizzazione degli spazi di lavoro.

Nei primi giorni del 1994 nacque da questi presupposti Progetto CMR, il progetto di tre amici architetti, Antonella, Corrado e Massimo, che avevano una ambiziosa idea comune: lavorare progettando nuovi spazi per permettere a tutti di poter meglio lavorare. Ospitati all’interno dello studio di un amico, Edoardo, arrivò il primo aiuto, un giovane architetto di Torino: Marco. Il primo ad arrivare, sempre pronto a chiedere, imparare, suggerire e a sacrificarsi per gli altri, e purtroppo il primo a lasciarci dopo dieci anni.

A lui, a Marco, sempre nei nostri cuori, dedico questo nostro ricordo.

Il primo lavoro arrivò a giugno dopo mesi di tensioni e speranze, una grande multinazionale, JP Morgan, ci offrì l’opportunità di mostrare quello in cui credevamo e quello di cui eravamo capaci. Una considerazione che avevo maturato nei sette anni precedenti mi era ben chiara nella mente: il mondo dell’ufficio era molto complesso e in continuo sviluppo, sotto le spinte dei cambiamenti organizzativi e delle innovazioni tecnologiche, per questo richiedeva competenze diverse.
Professionisti provenienti da diverse aree con esperienze diverse, ma che agiscano insieme, lavorando fianco a fianco nella stessa squadra!Questo era il sogno!La Progettazione Integrata il mezzo! L’arrivo di Marco, ingegnere, compagno di classe dalle scuole medie, e di Paolo, ingegnere, compagno di studi universitari, portarono nel gruppo nuove competenze: la progettazione degli impianti tecnologici e il rispetto delle norme di sicurezza nei luoghi di lavoro.

Nel 1997 l’esigenza di sviluppare oggetti che potessero aiutare nel migliorare lo spazio di lavoro portò alla nascita del quarto dipartimento, dopo l’Architettura, l’Ingegneria, il Tecnico-Normativo ecco l’Industrial Design e poco dopo la necessità di gestire progetti sempre più numerosi e complessi ci spinse a realizzare il dipartimento di Process Management, sezione che si occupa di gestione e assistenza ai clienti nel tempo.

Conseguenza naturale per poter mantenere il controllo e la qualità di quanto veniva prodotto fu la creazione di una sistema articolato per organizzare il nostro lavoro, giungendo fino alla certificazione di qualità, tra i primi studi di architettura in Italia ad ottenerla. La crescita è stata rapida e continua: oltre 80 professionisti, l’arrivo di un manager nel 2000, Franco amministratore di una società multinazionale nostro cliente con slanci nel design, per gestire la società, fino a consolidare la posizione di Progetto CMR tra le prime società di progettazione in Italia.
L’apertura dell’ufficio di Roma, la sede ad Atene, l’invito di HOK a fare parte del più importante network europeo di architettura e a ottobre l’apertura della sede in Cina a Pechino con uffici a Tianjin. Il sogno è ormai realtà, anzi la realtà ha superato di gran lunga il sogno!
Tante persone da diverse città, da diversi Paesi sono passate, alcune di loro si sono sposate, alcune hanno avuto bambini, altre se ne sono andate. Tutti siamo cresciuti e tutti noi abbiamo dato il nostro contributo alla nostra crescita portando idee diverse, competenze più ampie e linfa vitale per trovare sempre nuove soluzioni e far nascere progetti funzionali, razionali e rispondenti ai desiderata dei clienti.

Oggi nel 2004 siamo pronti per partire ancora per una nuova avventura, con intatta forza e con rinnovati sogni per un altro decennio di progetti e di soddisfazioni.

Grazie a TUTTI per quello che avete fatto e per quello che farete.

Ciao Marco.

(Massimo Roj)

Go to TopBack to BlogCerca nel testo

This is a unique website which will require a more modern browser to work!

Please upgrade today!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi