Dal villaggio alla città globale

Data 2 novembre 2011

Categorie News

Un importante appuntamento annuale di confronto tra la realtà italiana e quella indiana è l’Indo-Italian Business Conference, organizzata dall’IICCCI (Indo Italian Chamber of Commerce and Industry), quest’anno dal 26 al 30 settembre tra Mumbai e Kolkata.
L’iniziativa volge a creare una piattaforma di dialogo tra esperti italiani e indiani di tre macro settori: infrastructure & building, energy & environment e agri & food technologies. L’obiettivo è quello di individuare progetti da realizzare in partnership nelle aree del territorio indiano per le quali l’esperienza italiana potrebbe diventare un importante valore aggiunto.
All’interno della tavola rotonda focalizzata sui temi delle città sostenibili “Urban Planning and Innovative Building Technologies: key drivers for a sustainable city” è intervenuto l’architetto Massimo Roj. Focus del suo intervento, l’architettura come specchio del progresso economico e sociale. La sfida che gli architetti devono saper costantemente affrontare è quella di sviluppare i temi green in funzione dei cambiamenti del sistema urbano di riferimento, con il sogno di raggiungere un modello di città che sia un vero e proprio eco-sistema. Dal villaggio alla città globale, l’architettura dovrà essere uno strumento per promuovere comportamenti virtuosi.

Go to TopBack to BlogCerca nel testo

This is a unique website which will require a more modern browser to work!

Please upgrade today!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi