13/01/2017

Progetto CMR è tra i primi 10 studi di architettura più influenti in Cina


Il 2017 inizia con un importante riconoscimento per Progetto CMR: nel corso della Design Impact China Competition, svoltasi a Pechino, la società di progettazione integrata milanese è stata infatti insignita del titolo di “Top Ten Most Influential Design Firms”, entrando quindi nella classifica dei primi 10 studi di architettura più influenti del Paese.
Design Impact China Competition, organizzata ogni anno dalla National Architecture Institution of China, con il supporto di China Artists Association Environmental Art Design Committee, premia i progetti e i progettisti che si sono distinti per il loro approccio innovativo e sostenibile al nuovo sviluppo urbano cinese.

“Sono veramente onorato e soddisfatto di ricevere questo premio, a brevissima distanza dall’ultimo Best Overall Award per il China-EU Future City masterplan di Shenzhen” - afferma l’arch. Massimo Roj, AD di Progetto CMR. “La Cina, dove ormai operiamo da più di 15 anni, si riconferma un Paese estremamente importante per noi e che ripaga gli sforzi e l’impegno investiti per arrivare dove siamo adesso”.

L’avventura di Progetto CMR in Cina è iniziata infatti nel 2002: nel corso di questi 15 anni di attività, la società milanese ha aperto due uffici a Pechino e Tianjin, con un organico che conta oggi circa 30 persone, e ha sviluppato un portfolio di progetti che vanno dalla pianificazione urbana all’architettura e all’interior design, per un totale di 1.800.000 mq costruiti in tutto il Paese.

Attualmente in fase di costruzione in Cina vi sono il masterplan di Xiantao Big Data Valley a Chongqing - un IT park di 256.000 mq di ultima generazione - il già citato masterplan China-EU Future City a Shenzhen, il Jihua Park a Chongqing - un nuovo centro di retailtainment che unisce shopping village, alberghi e sports hub in un unico complesso - e la prima fase del villaggio eco-sostenibile a Manjiangwan, nel nord del Paese, disegnato seguendo i canoni di Slow City.