25/05/2016

Parlare di Smart Working a Pechino


Il 24 maggio, si è tenuto a Pechino il seminario “Smart Office”, organizzato da Progetto CMR in collaborazione con la società finlandese Rapal, leader europea nello sviluppo di software per la gestione degli uffici, con l’obiettivo di condividere con l’audience cinese gli ultimi sviluppi in tema di smart working e per approfondire gli approcci progettuali per la realizzazione dell’ufficio del futuro.
L’Arch. Massimo Roj è intervenuto durante la serata, approfondendo la sua visione sullo smart working: “E’ non soltanto una nuova modalità lavorativa, ma anche e soprattutto un nuovo modo di concepire il lavoro. Lo smart working è sinonimo di creatività, dinamismo, organizzazione, in grado di soddisfare tutte le necessità di interazione, comunicazione, condivisione e teamworking”. Allo stesso tempo, è dimostrato come lo smart office aumenti la produttività del team, riduca i costi e i tempi di lavoro, tagli le emissioni di CO2.
Dal punto di vista progettuale, è necessario un approccio integrato che tenga in considerazione diversi aspetti, dalla tecnologia, alla pianificazione fino alla corretta comprensione della cultura aziendale, al fine di individuare soluzioni che meglio si adattano ai vari bisogni e realtà.
Ha fatto seguito la presentazione del responsabile delle vendite internazionali di Rapal Rainer Lund, il quale ha illustrato gli strumenti informatici sviluppati da Rapal per ottimizzare la gestione degli uffici, tra cui il loro prodotto di punta “Optimaze Measure”.
Il convegno si è concluso con un momento informale di scambio e networking tra i partecipanti, che si sono mostrati molto interessati alle tematiche proposte.