22/06/2015

Progetto CMR a REbuild 2015


Progetto CMR e Deutsche Asset & Wealth Management (Gruppo Deutsche Bank) si aggiudicano il premio REbuild 2015 nel settore terziario per la riqualificazione di un palazzo milanese di fine '800.
 
Anche per questa edizione di REbuild 2015, la convention sull’innovazione della riqualificazione e gestione immobiliare, è stato istituito il Premio REbuild, con l’intento di celebrare i migliori interventi realizzati nel settore della riqualificazione sostenibile, valorizzando gli elementi centrali di un processo finalizzato a valorizzare la qualità di un edificio in termini di costi, consumi, materiali impiegati e comfort.
 
Il 25 giugno 2015 il progetto di riqualificazione dell’edificio "San Prospero" ad opera di Progetto CMR per Deutsche Asset & Wealth Management ha vinto il premio REbuild 2015 per il settore terziario. In occasione della cerimonia tenutasi a Palazzo Congressi di Riva del Garda, Thomas Miorin, Direttore di Habitech ha consegnato il riconoscimento a Marco Ferrario, Presidente di Progetto CMR, e a Giuseppe Colombo, Asset Manager di Alternatives and Real Assets di Deutsche Asset & Wealth Management (Deutsche AWM), la divisione di Deutsche Bank dedicata alla gestione di investimenti immobiliari e di grandi patrimoni. 
 
Il progetto di riqualificazione energetica e funzionale del Palazzo situato nel centro storico di Milano, in Via San Prospero, ha conferito una nuova qualità funzionale e prestazionale agli spazi interni attraverso interventi mirati a ottenere un’elevata efficienza energetica e la massima flessibilità. La ricerca dell’eccellenza è stata il driver del progetto, orientato alla realizzazione di spazi di rappresentanza moderni e funzionali, qualità imprescindibili per un palazzo a pochi passi da piazza Cordusio, nel cuore della rinomata area del business milanese; la progettazione e la realizzazione in accordo con i requisiti richiesti ai Green Building ha permesso di ottenere nel 2014 la certificazione BREEAM Europe Commercial: Offices 2009, livello Very Good.
 
Il progetto di ristrutturazione, ha mirato dunque ad incrementare sia le prestazioni dell’involucro edilizio, sia l’efficienza energetica degli impianti. L’involucro edilizio, costituito da una spessa muratura in mattoni, offriva molteplici criticità durante la stagione invernale a causa delle elevate dispersioni di calore delle murature e dei serramenti; con la realizzazione di un cappotto termico e la sostituzione di tutti i serramenti con prodotti a doppio vetro e a taglio termico, è stata migliorata la performance di isolamento termico e acustico dell’edificio, fattore quest’ultimo estremamente importante per la definizione della qualità ambientale degli interni, essendo l’edificio collocato in un’area particolarmente trafficata.
 
"Siamo fieri di questo risultato" - commenta Marco Ferrario, Presidente di Progetto CMR - "e ringraziamo soprattutto Deutsche Asset & Wealth Management che ha creduto sin dall’inizio nell’importanza di realizzare un edificio sostenibile, e ci ha dato occasione di mettere in atto la nostra expertise interpretando i suoi desideri".
 
"Siamo molto soddisfatti del risultato raggiunto e del premio ricevuto" - ha commentato Giuseppe Colombo, Deutsche Asset & Wealth Management - "Per noi è stato fondamentale rendere questo building sostenibile e all'avanguardia, rispettandone le caratteristiche architettoniche, fino all'ottenimento della certificazione BREEAM nel 2014. Il Palazzo di Via San Prospero ha un particolare significato per il Gruppo Deutsche Bank, in quanto è stata una delle prime sedi della Banca in Italia".
 
"Il premio REbuild rappresenta uno dei riconoscimenti più importanti, poiché riguarda il core della nostra attività di progettazione - dichiara Massimo Roj, Amministratore Delegato di Progetto CMR - “l’Italia è un museo a cielo aperto, dovremmo avere sempre più cura del nostro patrimonio artistico e architettonico puntando alla ristrutturazione e ricostruzione di qualità".